Corradi
Approfondimenti

Pergole da esterno: come fare la scelta giusta

Pergole da esterno: come fare la scelta giusta

Scegliere una pergola per il giardino è il modo migliore per esaltare il proprio outdoor e trascorrere ore piacevoli all’aperto anche a casa. Prima di concretizzare questo sogno, alla portata di chiunque abbia uno spazio verde privato, è necessario chiarire alcuni punti, a partire dalla funzione che la copertura svolgerà nel giardino, in modo da scegliere le giuste pergole da esterno per le nostre esigenze. Vediamo come.

Una pergola da esterno per stare in compagnia, rilassarsi, cucinare o... lavorare

Per molti il giardino è il luogo conviviale per eccellenza, per altri, invece, è un'oasi dove ritirarsi in relax, da soli o con i propri familiari: la pergola è una soluzione eccellente. Nel primo caso, occorrerà valutare la grandezza della struttura, prevedere più sedute e, all’occorrenza, una zona con un tavolo e un piano lavoro per creare una funzionale cucina esterna. Nel secondo, sarà sufficiente uno spazio ridotto, in cui inserire una postazione confortevole. 
Anche nell’eventualità in cui il giardino funga da ufficio en plain air (esigenza particolarmente attuale in tempo di smart working) o la pergola sia utilizzata come laboratorio dell’appassionato giardiniere che vive in voi, la metratura richiesta sarà inferiore. Una volta stabilito il ruolo della pergola, lo step successivo riguarda la posizione. 

Posizionare la pergola: addossata a casa o autoportante?

Non tutti dispongono della libertà di scegliere la posizione migliore per installare una pergola, perché alcune zone del giardino hanno un piano sconnesso o non ci sono le condizioni giuste per la copertura. Se invece potete valutare più alternative, vi consigliamo di partire ponendovi questa domanda: preferite una pergola addossata alla casa o un elegante rifugio in giardino? La distanza dall’abitazione, infatti, è un fattore essenziale, che influisce sulle caratteristiche strutturali della pergola e sulla sua estetica. Per chi non dispone di grandi spazi, la soluzione migliore è il pergolato addossato alla casa. Versatile, elegante e leggero nelle forme, adattabile a qualsiasi tipologia di edificio. 
 
Se, invece, disponete di un giardino più ampio, potete optare per una pergola autoportante: questa struttura ha il vantaggio di poter essere collocata ovunque, per creare un’area indipendente ma riparata, come un salottino o un living. In entrambi i casi una soluzione ideale è Pergotenda® Maestro in alluminio, una copertura personalizzabile e innovativa. 

Alluminio o legno? I materiali della pergola

Una volta stabilita la tipologia e la posizione migliore, arriviamo alla scelta del materiale. Una decisione importante, che deve considerare la funzionalità della pergola, ovvero il ruolo che svolgerà in giardino, ma senza trascurare l’estetica. Le opzioni principali gravitano intorno a due possibilità, l’alluminio e il legno: 

  • l’alluminio è un materiale leggero e molto robusto, ideale per contesti raffinati e giardini moderni. Ha un design essenziale, non richiede una particolare manutenzione e può essere personalizzato. Come nel caso della Pergotenda® Millenium Celeb, di grande personalità, o della Pergotenda® Move, dalle linee inconfondibili e ricercate. 

  • il legno è il materiale romantico per eccellenza, prediletto da chi ama le atmosfere shabby chic o vintage. Ha la capacità di “scaldare” qualsiasi ambiente, ma richiede una maggiore manutenzione. La Pergotenda® 45 di Corradi, ad esempio, ha tutta la naturalezza del legno e arreda con eleganza.  

La copertura della pergola: telo scorrevole o lamelle orientabili?

Il passo successivo riguarda la copertura della pergola. Può essere fissa o mobile, con telo retrattile o lamelle orientabili. Il primo è un tessuto acrilico, molto resistente, flessibile e impermeabile che contraddistingue ogni Pergotenda® Corradi. Le lamelle, invece, sono la soluzione innovativa che caratterizza le pergole bioclimatiche in alluminio, si tratta di una copertura frangisole orientabile in grado di creare un ambiente confortevole in tutte le stagioni. La rotazione e l’inclinazione delle lamelle, infatti, permettono di controllare la luce solare e il vento, regolando la temperatura al suo interno. Sia il telo sia le lamelle possono avere la movimentazione manuale o motorizzata. 

Il tocco di classe finale: complementi e illuminazione

Giunti a questo punto, potete aggiungere alla pergola un tocco di classe, come un colore che si abbini perfettamente all’abitazione o una vetrata scorrevole, che lascerà libera la vista sul vostro giardino. Se amate le luci, l’illuminazione è il vero colpo di scena, il dettaglio che trasformerà l’outdoor in un luogo magico, vivibile senza limiti di orario e in totale libertà.  
Bene, ora che avete annotato questi punti, potete cercare le pergole da esterno che corrisponde al vostro sogno… 

Restiamo in contatto

Registrati alla newsletter per ricevere le ultime notizie da Corradi