Corradi
Approfondimenti

Verande per balconi: tipologie, soluzioni e regolamenti

Verande per balconi: tipologie, soluzioni e regolamenti

Chi vive in città o ai piani alti di un palazzo, spesso non ha la possibilità di sfruttare il comfort di un giardino per godere dei momenti di relax all'esterno della propria abitazione. Per questo motivo, se si possiede un balcone o un terrazzo, è molto importante poterli sfruttare al massimo, non solo durante il periodo estivo ma anche nella stagione invernale. Le verande per balconi, chiudendo interamente o parzialmente il terrazzo, permettono di collegare meglio quest'ultimo al resto della casa, dando vita a un ambiente da vivere in qualsiasi momento della giornata. A seconda della metratura del balcone e delle necessità, la veranda può essere utilizzata come living, se arredata con divani e poltrone, oppure può trasformarsi in un'affascinante sala da pranzo con vista panoramica; o, ancora, la veranda può fungere da angolo studio, zona fitness o, più semplicemente, diventare una piccola serra dove dedicarsi alla cura di fiori e piante, al riparo dalle intemperie.

Proprio perché trasformare un balcone in una veranda può comportare la creazione di un nuovo locale e, quindi, l'ampliamento della volumetria totale della casa, esistono alcune regole da rispettare per non rischiare di incorrere nel reato di abuso edilizio. Vediamo, allora, quali sono le tipologie e le soluzioni soggette a meno vincoli, imparando come valorizzare al meglio balconi e terrazzi domestici.

Verande per balconi: vincoli e permessi necessari

La veranda è costituita da una struttura portante e da parti vetrate che vanno a chiudere parzialmente o totalmente un balcone, creando uno spazio in più all'interno dell'abitazione. L'aumento della superficie utile della casa e la conseguente modifica della sagoma dell'edificio, comportano la necessità di un permesso di costruzione o della segnalazione certificata di inizio attività, nonché l’indicazione della modifica catastale all'Agenzia delle Entrate. Per ovviare a questo problema, esistono verande per balconi composte da strutture removibili, soluzioni funzionali ed eleganti che forniscono protezione al terrazzo senza costituire locali autonomi o abitabili. Per questo tipo di verande, non sono necessari particolari permessi se non l’osservazione del regolamento condominiale, per evitare che la struttura vada ad alterare l'estetica dell'edificio.

Diverse sono le tipologie di chiusure per balconi tra le quali poter optare, a seconda della struttura e dei materiali utilizzati, che comunque devono sempre garantire stabilità e sicurezza, oltre che un isolamento termico adeguato.

Chiusure per balconi: soluzioni e materiali

Per quanto riguarda la struttura delle verande per balconi, i materiali più utilizzati per versatilità, estetica e solidità sono il legno trattato per esterno, l'alluminio e il PVC. Alluminio e pvc, in particolare, costituiscono le soluzioni più utilizzate per la schermatura del terrazzo, in quanto garantiscono un notevole isolamento termico, fondamentale per poter utilizzare il balcone quasi in  ogni stagione.

L'alluminio rappresenta una scelta ottimale per assicurare stabilità alla struttura della veranda, poiché è un materiale  molto resistente a qualsiasi condizione climatica; inoltre, la possibilità di personalizzazione attraverso una vasta gamma di colori, rende l'alluminio una soluzione particolarmente  vincente, poiché adattabile a qualsiasi eventuale esigenza condominiale o preferenza di gusto. Estetica, semplicità e innovazione rappresentano, ad esempio, i punti di forza di Balcony, la chiusura Corradi perimetrale per balconi e terrazzi, composta da una struttura in alluminio verniciato che sorregge un telo avvolgibile.

Chiusure per balconi in PVC

L'isolamento termico è un fattore fondamentale da prendere in considerazione quando si parla di verande per balconi in quanto, soprattutto durante il periodo invernale, permette di trattenere il calore all'interno della veranda, assicurando così un notevole risparmio energetico. In questo senso, il PVC rappresenta la soluzione ideale per il suo incredibile potere isolante che lo rende molto indicato soprattutto in caso di temperature rigide e climi umidi. In particolare, grazie alle caratteristiche peculiari di questo materiale, le chiusure per balconi in PVC risultano adatte alla copertura di verande che necessitano di impianti di condizionamento.

Vetrate e coperture

Anche le vetrate devono assicurare stabilità e sicurezza alla veranda, resistendo alle intemperie e agli urti; le tipologie di vetro tra le quali scegliere sono diverse, a seconda delle necessità: vetri assorbenti e a taglio termico per garantire sempre una temperatura ottimale all'interno della veranda, vetro temperato o accoppiato (vetri blindati) per un'ottima resistenza agli urti e vetro autopulente per una pulizia semplice ed efficace.

In alternativa, esistono soluzioni moderne e tecnologiche, come Magiko di Corradi, la nuova chiusura verticale dalle linee pulite, poiché non necessita di sistemi di blocco per il tensionamento del telo e ha guide di dimensioni ridotte, ideali per tutti i tessuti filtranti e oscuranti. Tra questi Glassrope, speciale fibra di vetro che si caratterizza per l’estrema flessibilità e la resistenza alla tensione e allo strappo.

La veranda rappresenta una scelta comoda e funzionale per garantire un'adeguata protezione a balconi e terrazzi, rendendoli, così, una naturale estensione della propria abitazione, confortevoli e vivibili durante tutto l'arco dell'anno. Gli accorgimenti ai quali prestare attenzione sono diversi per non rischiare di incorrere in multe e sanzioni, ma esistono diverse soluzioni capaci di donare fascino ed eleganza alla casa senza che siano necessari permessi edilizi. Verande per balconi funzionali e sofisticate si possono realizzare anche attraverso le chiusure e i complementi The Materics proposte da Corradi. Aura, ad esempio, è capace di unire efficienza, raffinatezza e calore estetico, con i suoi pannelli in alluminio e le lamelle frangisole in alluminio o in legno di frassino termotrattato.

Chi non vorrebbe godere della completa vivibilità del proprio balcone, nella comodità di un ambiente sicuro e riparato, meglio ancora se dotato di vista panoramica sui dintorni cittadini?